Missione di Accademia.. ACR-Onlus di fatto e CRV

ACRACCADEMIA 4658 - ONLUS " NO AL BULLISMO".
www.youtube.com/watch?v=zh7j-n104zk&feature=youtu.be http://accademia-acr.blogspot.it/ www.acraccademia.it/Il%20Civennese%20pag%201.html
“ACR e CRV.. svolge un’attività socio-culturale di prevenzione al BULLISMO. -‘dal 1987 ad oggi ”.. combatte le DEVIANZE GIOVANILI-il Cyberbullismo e "Bulli e Bullismo.. Vandali e Vandalismo” con l'OSCAR e crea protocolli d’intesa, tra operatori sociali, Associazioni, e Comitati. Breve Storia del Concorso di poesia/arti e mestieri OSCAR: Nasce nel 1987 a Milano, da un'intuizione di Sergio Dario Merzario, Rio, Semenza, Maderna e altri, prende il via il Concorso "IL BAGGESE". Acr, Repo e Paza nel 1999, lo trasformano nel trofeo lombardo ( che nel 2002 diviene TROFEO LOMBARDO LIGURE). Nel 2006 diventa OSCAR Internazionale CONTRO il BULLISMO con il contributo di Sergio Dario Merzario, Ketti Concetta Bosco , le biblioteche e l'Unicef Prov. di IMPERIA!”

venerdì 20 ottobre 2017

Crv-Acr .. Museo e No al Bullismo


Nuova guida per utilizzare al meglio il mandato d’arresto europeo
www.acraccademia.it

Oggi la Commissione europea pubblica una guida per aiutare le autorità giudiziarie ad utilizzare al meglio il mandato d’arresto europeo (MAE) al fine di combattere più efficacemente la criminalità transfrontaliera. La guida è stata presentata alla riunione di alto livello tra esperti sul MAE, aperta stamane dalla Commissaria Jourová.

La Commissaria ha dichiarato: "Il mandato d’arresto europeo è un successo. Riduce drasticamente il tempo necessario a trasferire i criminali da un paese all’altro dell’UE e consente di assicurarli alla giustizia nel paese in cui hanno commesso il reato. Una cooperazione più efficiente tra le autorità giudiziarie aumenterà la sicurezza in Europa."
Dalla sua introduzione nel 2004, il mandato d’arresto europeo è stato lo strumento di cooperazione giudiziaria in materia penale dell’UE più utilizzato, con 16 144 mandati emessi nel 2015. Il MAE ha consentito la rapida estradizione, per esempio, di un terrorista coinvolto negli attentati di Parigi catturato a Bruxelles e di una banda di rapinatori armati ricercati in Italia i cui membri sono stati arrestati in sei diversi paesi dell’Unione.
La guida contiene una serie di suggerimenti e raccomandazioni volti ad aiutare i giudici e gli altri operatori della giustizia a spiccare ed eseguire i mandati d’arresto europei. La guida, schede informative e statistiche, sono disponibili online.

 (Per ulteriori informazioni Christian Wigand– Tel.: +32 229 62253;Mélanie Voin – Tel.: +32 229 58659)

mercoledì 18 ottobre 2017

Corso Odg via fdp Univ statale mi 25-10-2017 h 14-17




  odg 25/10/2017
T E.Crescere nel cyberworld. Cura, educazione e protezione dell’età evolutiva

Data/Ora


D:Anna Maria Caruso Garante dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza ; Giovanni Beghi Direttore UOC Promozione Salute; Maria Enrica Bettinelli; Lisa Di Berardino, vicequestore aggiunto, ; Giovanni Colletti, capitano, Comando Provinciale Carabinieri di Milano; Luca Bernardo Medico Chirurgo ; Mara Gonevi; Nicoletta Pirovano -Patrizia Tagliabue; Maria Grazia Manfredi
Sede
I. S:Aula Magna Università degli Studi di Milano
I.via Festa del Perdono,7
C.Milano


Argomenti
A.Questo convegno vuol essere un primo passo di approfondimento e di riflessione a più voci per la costruzione di un sapere comune che possa favorire lo sviluppo di una rete tra gli operatori sanitari, le agenzie educative e i servizi attivi a tutela dei minori. La tutela dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza. Promozione della salute nell’area metropolitana. Cyberbullismo e dintorni: cosa ne sanno medici e pediatri di famiglia; Il rischio nella rete: azioni di prevenzione e contrasto; Ambulatorio cyberbullismo: esperienze cliniche di prevenzione e cura; Adolescenza e dipendenze; Spazio Adolescenti nei Consultori; L’ambulatorio con gli adolescenti; Promuovere la salute in adolescenza

sicurezza? Sì, grazie..

La rete di sicurezza sociale di emergenza dell'UE raggiunge un milione di rifugiati in Turchia

Il programma "rete di sicurezza sociale di emergenza", finanziato dall'Unione Europea, ha raggiunto un milione di rifugiati che vivono in Turchia. Avviato dalla Commissione Europea nel settembre 2016 e attuato dal Programma alimentare mondiale e dalla Mezzaluna rossa turca, in collaborazione con il governo turco, il programma faro dell'UE è l'operazione di assistenza umanitaria più ambiziosa di sempre finanziata dall'Unione Europea.

Il Commissario per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides, in visita in Turchia, ha dichiarato: "La giornata di oggi rappresenta una pietra miliare in termini di adempimento degli impegni assunti dall'Unione Europea nei confronti della Turchia e per i risultati, in grado di cambiare la vita delle persone, ottenuti dal nostro programma d'aiuti più ambizioso di sempre. Abbiamo già fatto la differenza per un numero impressionante di persone, addirittura un milione. Grazie all'impegno e al lavoro dei nostri partner, l'impatto del programma è in continuo aumento. La Turchia continua ad ospitare la comunità di rifugiati più numerosa del mondo. È nostro dovere umanitario e morale aiutare i rifugiati che sono fuggiti alla guerra e alle persecuzioni.
Il programma, del valore di 348 milioni di euro, è finanziato dallo strumento dell'UE per i rifugiati in Turchia. Il comunicato stampa integrale è disponibile qui.
 ..  a cura di acr-crv e di www.acraccademia.it 



lunedì 16 ottobre 2017

giovedì 28 settembre 2017

CRV-ACR -I N V I T O

Commissione europea - Comunicato stampa
Stato dell'Unione 2017 - La Commissione presenta i prossimi passi verso una politica UE della migrazione e dell'asilo più forte, più efficace e più equa
Bruxelles, 27 septembre 2017
WWW.ACRACCADEMIA.IT

WWW.ACRACCADEMIA.IT

http://crv-act.blogspot.it/