Missione di Accademia.. ACR e CRV (Acr Onlus di fatto..)

www.youtube.com/watch?v=zh7j-n104zk&feature=youtu.be http://accademia-acr.blogspot.it/ www.acraccademia.it/Il%20Civennese%20pag%201.html
“ACR e CRV.. svolge un’attività socio-culturale di prevenzione al BULLISMO. -‘dal 1987 ad oggi ”.. combatte le DEVIANZE GIOVANILI-il Cyberbullismo e "Bulli e Bullismo.. Vandali e Vandalismo” con l'OSCAR e crea protocolli d’intesa, tra operatori sociali, Associazioni, e Comitati. Breve Storia del Concorso di poesia/arti e mestieri OSCAR: Nasce nel 1987 a Milano, da un'intuizione di Sergio Dario Merzario, Rio, Semenza, Maderna e altri, prende il via il Concorso "IL BAGGESE". Acr, Repo e Paza nel 1999, lo trasformano nel trofeo lombardo ( che nel 2002 diviene TROFEO LOMBARDO LIGURE). Nel 2006 diventa OSCAR Internazionale CONTRO il BULLISMO con il contributo di Sergio Dario Merzario, Ketti Concetta Bosco , le biblioteche e l'Unicef Prov. di IMPERIA!”

martedì 15 marzo 2011

acr.. Oscar? Sì grazie.. Bando 2011/2012

http://www.acraccademia.it/
http://www.acraccademia.it/novità%201%20Poesia%20il%20baggese.html



Buongiorno,http://www.acraccademia.it/

ecco la programmazione prevista al cinema Gnomo per la prossima settimana:
Ingresso libero sino ad esaurimento dei posti
MERCOLEDI’ 5 APRILE
ore 21.00 Rock My Religion di Dan Graham (Usa, 1982-84, 56’) copia in lingua originale senza sottotitoli Rock My Religion è una tesi provocatoria sul rapporto fra la religione e la musica rock nella cultura contemporanea. Un documentario, in assoluta anteprima cittadina, in cui Dan Graham analizza l'importante influenza che la musica rock, intesa come religione, ha avuto per la cultura americana della seconda parte del Novecento. Un lavoro divenuto un importante saggio teoretico in cui Graham, attraverso l'analisi dei codici ideologici e dei contesti storici, inquadra il fenomeno culturale della musica rock.
ASPETTANDO CANNES Festival del Film Francese 6 - 10 aprile Per molto tempo il senso di colpa dovuto all’egemonia pressoché maschile nella professione cinematografica ha provocato la ricerca a tutti i costi di un «cinema al femminile»: un esercizio di coniugazione grammaticale, un rituale stanco e utopistico nella speranza di assistere alla nascita di donne cineaste. Noémie Lvovsky è anche attrice e ciò spiega l’originalità con cui dirige attrici e attori : è un esempio di libertà di scrittura e di costruzione drammatica, una sceneggiatura idealmente fuori dalle regole accademiche. Sophie Letourneur ha raccolto l’eredità di Jacques Rozier e di Jean François Stevenin: tutto un gridare e un agitarsi fino all’informe narrativo, ma poi il miracolo del film si compie. Rebecca Zlotowski è una cineasta caratterizzata da una gravità senza concessioni. Belle épine è un mélange di crudeltà e bellezza. Nicole Garcia e il suo cinema fatto di efficacia narrativa, d’energia e d’abilità immaginifica, talora venata di cupezza. Ma il gusto della teatralità che la pervade conferisce alla sua inquietudine quella derisione che ben si addice ad una donna così votata allo spettacolo. Il Festival si terrà in contemporanea al Centre Culturel Français de Milan
Mercoledì 6 aprile
ore 20.30 Cinema Gnomo – Incontro con Nicole Garcia ore 21.00  Un balcon
sur la mer di Nicole Garcia ( Francia, 2010, 95’) copia in lingua originale con sottotitoli Marc, quarantenne, sposato e padre di famiglia, vive in riva al
Mediterraneo. Broker immobiliare, ha una vita tranquilla finché non incontra
Cathy,  suo primo amore...  Giovedì 7 aprile
ore 19.00 Selon Charlie di Nicole Garcia ( Francia, 2006, 115’) copia in lingua originale con sottotitoli Selon Chalie racconta la storia di sette vite che si incrociano in una cittadina in riva all’oceano Atlantico, fuori stagione. Sette personaggi che si cercano, con più o meno successo, e la cui vita non sarà più la stessa dopo il loro incontro.
ore 21.00 Le fils préféré di Nicole Garcia ( Francia, 1994, 110’ )
copia in lingua originale con sottotitoli
Le peripezie di un uomo in crisi. Ricoverato in ospedale, l'anziano Raphaël riceve le quotidiane visite di Jean-Paul, uno dei suoi tre figli. Da poco divorziato, afflitto da problemi finanziari e personali, Jean-Paul è costretto a chiedere l'aiuto dei fratelli...
VENERDI’ 8 APRILE
ore 19.00 La vie ne me fait pas peur di Noémie Lvovsky ( Francia, 1999, 111’)
copia in lingua originale con sottotitoli
Quattro ragazze, amiche fin dalle scuole medie, si ritrovano tutte insieme al liceo con l’esame di maturità all’orizzonte. Prime feste, primi baci e relazioni tese con i genitori.
ore 20.30 Cinema Gnomo – Incontro con Sophie Letourneur. ore 21.00
La vie au Ranch di Sophie Letourneur ( Francia, 2010, 92’) copia in lingua originale con sottotitoli Pam ha vent’anni. Lei e le sue amiche si ritrovano sempre sul divano del Ranch, l’appartamento che condivide con Marion. Discutere, fumare, bere, ballare:
cose che si fanno a vent’anni, appunto, ma prima o poi arriva il momento di
 prendersi le proprie responsabilità.
Sabato 9 aprile
ore 19.00  Les sentiments di Noémie Lvovsky ( Francia, 2003, 94’ ) copia in lingua originale con sottotitoli Jacques è un medico e abita con sua moglie Carole nei pressi di Parigi. François e Edith diventano loro vicini, perché François è il medico designato per succedere a Jacques. Tutto procede a meraviglia, finché Jacques non si innamora di Edith...  ore 20.30 Cinema Gnomo – Incontro con Noémie Lvosky ore 21.00
Belle épine di Rebecca Zlotowski ( Francia, 2010, 80’)
copia in lingua originale con sottotitoli
Anna, quattordici anni, è tornata a casa per le vacanze e si prepara alla cresima. Scopre però che suo padre ha lasciato la casa di famiglia durante la sua assenza. Anna prosegue il suo cammino verso Dio, ma anche verso ciò
che la rivelerà a se stessa. Domenica 10 aprile ore 19.00
Un week-end sur deux di Nicole Garcia ( Francia, 1990, 100’) copia in lingua originale con sottotitoli Camille è un’attrice allo sbando. Dopo il divorzio, suo marito ha avuto i figli in affidamento. La madre li vede solo un week-end su due. Un giorno però, Camille decide di partire portando i suoi bambini con sé.
ore 21.00 .. Place Vendôme di Nicole Garcia (Francia, 1998, 117’)
Il suicidio di suo marito costringe Marianne – donna ricca, annoiata
e con problemi di alcool – a confrontarsi con il suo doloroso passato.
E dal 12 al 17 Aprile LA ZATTERA DELLA FANTASIA 
Emilio Salgari tra i flutti dell'Oceano e i cieli d'Oriente
In occasione dei cento anni della scomparsa di Emilio Salgari (25 aprile 1911–2011) il Comune di Milano con il Lodi Città Film Festival organizza la più completa antologia di film tratta dalla sua opera.
MAGGIORI INFORMAZIONI VERRANO DATE NELLA PROSSIMA NEWSLETTER
Info: Ufficio cinema: tel. 02. 88462469-60
www.comune.milano.it/spettacolo  c.uffcinema@comune.milano.it
Cinema Gnomo: tel. 02. 804125
Via Lanzone 30/A (vicolo Sant’Agostino) 20123 Milano
Comune di Milano Cultura Direzione Spettacolo
Ufficio Cinema via Foscolo 5 20121 Milano


Tel. 02 884.62452-60-69-50241

Nessun commento: